lunedì 6 luglio 2015

Le canzoni che sto ascoltando

Sto facendo la storia della musica da ballo seguendo le playlist che si trovano nella "bibbia" Last Night Dj Saved My Life di Brewster Bill e Broughton Frank . Una storia bellissima, fatta di tanta passione, inizi tentennanti (tutti i '70 alla fine furono banchi di prova) e soprattutto di locali storici. Uno di questi, secondo solo al Paradise Garage di New York, è il Warehouse, luogo a cui si può attribuire tranquillamente la nascita della house, un genere nobile (ancora oggi se guardi altro la patina dei vari David Guetta o  Steve Aoki) che racchiude una spitualità tutta sua (alla fine l'intento era creare una gruppo di persone, appiattirne le differenze e unirle solo grazie alla bravura del dj).
Un pezzone del 1979: https://www.youtube.com/watch?v=aKXa8cc96LU

Altra storia che sto facendo è quella del gospel, la musica sacra. Che di sacro aveva solo i testi in fondo, perché se si cambia il nome god con baby (cioè la parola più usata nel blues, la musica del diavolo) il 99% delle volte tutto torna, come dichiarò anche la più grande delle cantanti gospel Mahalia Jackson.
Mi sono ascoltato il "doppio" album (doppio nel senso che racchiude due album che negli anni '50 uscirono separati, ma siamo sotto l'ora) My Rock//Love Lifted Me dei Swan Silvertones. Uno spettacolo. Praticamente le basi di una buona parte di musica nera nasce da questi solchi. Il soul è stata una semplice evoluzione.
Una pescata (quasi) a caso ma dove peschi peschi cmq benissimo: https://www.youtube.com/watch?v=q_ZmkBRwPWo

Ho iniziato poi la storia di una band che a segnato moltissimo gli ultimi 15 anni di musica: i Decemberist. Il loro mini d'esordio (chiamato 5 Songs, contenente 6 canzoni - simpatici..) li trova acerbi ma in qualche modi già "magici", il tutto è pervaso da una atmosfera malinconica che restituisce alla band una personalità che è segno dei grandi. Non so quanto la voce scazzattissima del cantante più piacere (a me tanto..). La più pop del lotto:  https://www.youtube.com/watch?v=ZctK51RwK8A

Continuo la discografia dei Blur. Ormai non mi convinceranno mai del tutto ma nel formato canzone alcune volte fanno le scarpe a tutti: https://www.youtube.com/watch?v=49FeYz2JpHo

Dopo gli Stooges sono passato alla carriera solista del buon Iggy Pop. Non la farò tutta che so già che sarebbe un'inutile perdita di tempo. Già il live TV Eye secondo me non supera (cioè, se vuoi farti male, fatti male davvero) quel colosso che è Metallic K.O. (si, quello dove Iggy offendeva dei motociclisti nel pubblico cantandogli che avrebbe scopato le loro fidanzate..).

Il Fabrizio De Andrè di Rimini è quello minore ok. Peccato che il minore De Andrè ti inventava generi così, a piacimento, come il folk-rock all'italiana. E poi ci sono sempre le canzoni, quelle che scriveva solo lui:  https://www.youtube.com/watch?v=sebfWWdGCVQ

Ormai agli sgoccioli con il recupero dei miei amati Matrioska. Sono a Cemento del 2013. Cercano di ritornare alle sonorità più ska del bellissimo esordio, ma sembra passato troppo tempo e le canzoni non reggono. Ma se riesci a farti fregare dalla loro ruffianeria (alla fine è pop chitarristico con testi che cercano per forza di farti immedesimare) a volte le canzoni funzionano: https://www.youtube.com/watch?v=o_-Zm7kzER0

L'Officina Della Camomilla. Se c'è una cosa che fa incazzare della Garringa Disci sono certe sue produzione (nel senso del suono dei loro dischi), vedete L'Orso. Ecco questo sarebbe uno dei casi se non fosse che in questo naive, questa poca cura, loro ci stanno di incanto, sembrano fatti apposta. Se poi metti che i testi riesco ad essere intelligenti senza essere per forza paraculi (più o meno). Speriamo che crescano, alla fine, però. Ma io gli voglio già bene. Questi furboni degli stato sociale mettono poi il feat. alla "bomba" del disco: https://www.youtube.com/watch?v=Cpx88h3dRjQ

IL BRANO BELLO A CASO DEL MOMENTO: https://www.youtube.com/watch?v=_HlnubzkO0g

Joan Chamorro, vecchio furbone controbassista, si è preso sotto l'ala protettiva la giovanissima cantante jazz, Andrea Motis, e se la porta a spasso incidendoci pure insieme. Ora le prove in studio non sono questo spettacolo ma già nelle ttraccie live una potenzialità di questa coppia si vede ed eccome : https://www.youtube.com/watch?v=efiESqNDu1Y (bellissima versione dello standard Lullaby of Birdland)

Fare Soldi  (geniale il nome in tempi di motori di ricerca) sono italiani e fanno house fracassona. Ma senza il minimo ritegno. Ma anche con una bravura a tenere l'attenzione che manca a un sacco di gente. Paghetta è l'album del 2013 ed è uno speccalo per quando possa sembrare ostico ascoltarsi un intero album di tracce da ballo solo per il semplice ascolto. Loro sono bravissimo a far tenere alta l'attenzione. Questa canzoncina qui sotto vi sembra costruita solo per far ballare la gente ubriaca o è anche infarcia di soluzioni sonore mica male? Voletegli bene (e cmq ascoltatevi tutto l'album che è inutile scegliere. https://www.youtube.com/watch?v=gwzmgdDnZBo

Che bravi poi i Gramme! Partiti come un divertimento nel '99, i due titolari, Luke Hannon & Sam Lynam, si sono ritrovati 10 anni dopo per farne un seguito e nel 2013 è uscito col nome Fascination. La voce di Sam che si svincola tra tutto quello che riesce ad inventarsi Luke tra deep-disco, punk-funk e altro. Non tutte le tracce finziuonano ma vi si trovano delle chicche insperate davvero:  https://www.youtube.com/watch?v=RGFmz8qHFME

La Thruth&Soul sono quelli di di Adele e Aloe Blacc, quindi capite in che territori (meravigliosi) siamo. L'album d'esordio del duo Lady (Terri  walker e Nicole Wray) è un'uscita minore rispetto ai nomi detti, ma ce ne fossero episodi minore con certe canzoni come questo: https://www.youtube.com/watch?v=F2Y0J99KJOc

Nessun commento:

Posta un commento